ARTROSCOPIA AL POLSO

Il polso è una articolazione complessa perché costituita da diverse articolazioni formate dal giustapporsi di diverse ossa (8 ossa del caro, estremità distale del radio e dell’ulna) e molti legamenti che creano una articolazione molto mobile ma soggetta ad una grande varietà di traumi.
Questi coinvolgendo sia i tessuti molli (legamenti) che una o più ossa del polso determinano una gamma varia di lesioni spesso difficili d evidenziare anche in risonanza magnetica (ad es. la lesione della cartilagine Triangolare…).
L’artroscopia del polso permette la diretta visualizzazione dei legamenti intrinseci ed estrinseci, della cartilagine triangolare, delle superfici articolari e di riconoscerne le eventuali lesioni.
Questa tecnica artroscopica che può essere effettuata in anestesia periferica (blocco di Bier) e necessariamente in trazione, permette di trattare:

• corpi mobili
• osteocondrite
• artrosi
• sinoviti da artriti specifiche (reumatoide) o aspecifiche
• condromatosi
• rigidità
• alcune fratture articolari del radioalcune fratture articolari del radio
• lassità legamentose
• lesioni della cartilagine triangolare radio-ulnare

Joomla templates by a4joomla