ARTROSCOPIA: LA TECNICA

L’ARTROSCOPIA è una branca della chirurgia ortopedica che permette l’esplorazione, la diagnostica e la cura di un distretto articolare mediante tecniche endoscopiche. Essa risponde ai criteri base della chirurgia moderna:

1. Minima invasività
2. Rapidità della cura
3. Rapidi recuperi
4. Minimo danno estetico

artroscopiaL’endoscopia articolare era nata, inizialmente, come eccellente presidio diagnostico (diagnosi di certezza), laddove, ancora oggi, la RMN e la TAC forniscono spesso risultati erronei (falsi positivi – falsi negativi-30%).
Dalla sua introduzione in America del Nord (1964), questa tecnica ha progressivamente aumentato le sue indicazioni e consolidato sempre di più il suo ruolo nell’ambito della chirurgia ortopedica, fino a divenire, oggi, indispensabile nella cura della patologia del ginocchio, della spalla e delle altre articolazioni (caviglia, anca, gomito, polso, alluce).
La tecnica artroscopica consiste nell’
introduzione di una sonda luminosa di diametro variabile (da 2,7mm caviglia, polso - 4,0mm ginocchio - 5,0mm anca), detta ottica, all’interno del distretto articolare che si vuole esplorare, passando attraverso minuscoli accessi cutanei (portals artroscopici) situati in quadranti strategici del profilo anatomico di ciascuna articolazione.
L’ottica (dotata di fibre ottiche delicatissime) è connessa a una telecamera tramite la quale è possibile visualizzare l’ambiente articolare su di un monitor esterno.
Le immagini proiettate sul monitor permettono una
visualizzazione completa e ingrandita della cavità articolare da cui conseguono una diagnosi precisa e una chirurgia rapida e scarsamente traumatica.
Questa viene effettuata tramite
strumenti chirurgici di dimensioni minuscole (Æ1,5mm) e necessita da parte del chirurgo di una eccellente conoscenza della anatomia normale e artroscopica, dello strumentario e di una buona coordinazione manuale che renderanno accessibili quadranti articolari una volta non raggiungibili con la chirurgia tradizionale.
Una mano esperta e attenta può eseguire un intervento di ARTROSCOPIA chirurgica “semplice” con
estrema velocità, senza rischi chirurgici precoci e/o tardivi e con scarso trauma per il paziente.
Questo permette l’utilizzo in questi casi di una
anestesia locoregionale o periferica. Per questi motivi l’artroscopia e prevalentemente quella del ginocchio è a tutt’oggi la più comune procedura chirurgica eseguita in Day-Hospital.

Joomla templates by a4joomla